Speciale Shoah – La storia e la memoria, gli studenti ripensano l’oggi

Guardare al Giorno della Memoria dalla parte degli studenti. Questa la sfida dell’Università degli Studi di Palermo che, giorno 26 e 27 gennaio, porterà alla luce, attraverso documenti, vecchie fotografie e mostre, i sogni di quei giovani studenti ebrei iscritti alla facoltà dell’ateneo palermitano, cui fu sottratto il diritto di progettare il proprio futuro.

> Il programma completo degli appuntamenti dedicati alla Shoah

Domenica 26 gennaio mattina


Titolo
Gli studenti ebrei dell’Università di Palermo al tempo del fascismo

Luogo
Complesso monumentale dello Steri – Sala delle Verifiche

Interventi
Prof. Fabrizio Micari Rettore dell’Università di Palermo
Prof. Mario Varvaro – Delegato del Rettore all’Archivio Storico di Ateneo

Ore 11

Inaugurazione della mostra sulla presenza degli studenti ebrei dell’Ateneo di Palermo ai tempi del fascismo, realizzata con la documentazione conservata nell’Archivio storico dell’Ateneo di Palermo.

Ore 12

Presentazione delle mostre visitabili nelle diverse realtà del sistema museale palermitano.

Museo Salinasuna mostra temporanea dedicata al materiale delle scoperte delle catacombe ebraiche
Museo Abatellis
Museo Riso
Palazzetto Mirtodal 29/01/2020 ore 10 – “Gli Ebrei nel porto franco di Messina 1728” | Ricerche per mare

Domenica 26 gennaio pomeriggio


Titolo
Ruah – Il respiro di Dio

Regia di Sabino Civilleri, con gli Allievi della Scuola dei Mestieri del Teatro Biondo e gli Studenti del CdS Dams

Luogo
Complesso monumentale dello Steri

Ore 16

Dice il Talmud babilonese (Shabbath 119b) che il mondo esiste solo grazie al respiro dei bambini che vanno a scuola; abbiamo voluto intitolare Ruah – Il respiro di Dio la performance concepita per la Giornata della Memoria 2020 perché siamo convinti che in un tempo come il nostro – caratterizzato da un preoccupante ritorno di forme di antisemitismo, di diffuse violenze a sfondo razzista, di intolleranza per il diverso e di indifferenza per la sorte e il dolore altrui, di disconoscimento dei diritti e delle convenzioni internazionali e di stravolgimento dei doveri di accoglienza e ospitalità – in un tempo come il nostro solo la dimensione della ricerca e dello studio, il ponte fra le generazioni e la fiducia nei nostri studenti, nei nostri allievi, possano offrire adeguate chiavi di lettura e figurare strade ancora percorribili per costruire il nostro futuro. La memoria e l’aprirsi dell’immaginazione alla pagina più dolorosa del nostro passato possono tenere desto il nostro presente.

Lunedì 27 gennaio mattina


Ore 9

Titolo
Didattica della Shoah

Luogo
Dipartimento Scienze Umanistiche
Aula Magna edificio 12 (Viale delle Scienze)

Giorgio Cavadi
Audiovisivi e storia: un percorso didattico sul nazismo e i lager

Matteo Di Figlia
La memoria della Shoah nel dibattito politico italiano. Nodi tematici e biografici

Ambra Carta
Primo Levi nel canone scolastico. Cosa selezionare e perché

Duccio Colombo
La Shoah in Unione Sovietica: l’irrappresentato e l’irrappresentabile

Lunedì 27 gennaio pomeriggio


Titolo
Gli studenti e l’Università di Palermo di fronte al razzismo fascista

Luogo
Complesso monumentale dello Steri
Sala dei Baroni

Ore 16

Apertura evento
Saluti del Magnifico Rettore
Avv. Giulio Disegni Vice Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane

Ore 16.20

“Nella bufera”  dal testo “Józef Lewsztein” di Alessandro Hoffmann  Drammaturgia e regia di Adriana Castellucci

Intervento attorale degli studenti del Laboratorio Teatrale del Liceo “Galileo Galilei” di Palermo.

Ore 16.40

Seminario
Coordina Matteo Di Figlia

Interventi

Ore 17

Alessandro Hoffmann
Gli studenti ebrei dell’Università di Palermo

Ore 17.30

Mario Varvaro
Da cittadini a nemici. Il diritto come strumento di discriminazione fra Cicerone e le leggi razziali del 1938.

Ore 18

Interventi studenti “Le voci della memoria dall’Archivio Storico di Ateneo”

Ore 18.20

“I segni dell’offesa. I docenti ebrei dell’Università di Palermo e le leggi razziste del 1938”
Drammaturgia e regia di Adriana Castellucci

Intervento attorale degli studenti del Laboratorio Teatrale del “Liceo Galileo Galilei” di Palermo.

Ore 18.40

Scopertura targa dedicata agli studenti ebrei dell’Ateneo coinvolti dalle leggi razziali
In memoria degli studenti espulsi, il trombettista Emanuele Lo Buglio eseguirà e un brevissimo brano musicale

Venerdi 31 gennaio


Titolo
La Shoah nella didattica dopo l’era del testimone

Gadi Luzzato Voghera, Direttore della “Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC”

Luogo
Dipartimento Scienze Umanistiche
Aula Magna edificio 12 (Viale delle Scienze)

Tavola Rotonda
Metodi di indagine e didattica interdisciplinare

Natascia Barrale, Rosaria Caldarone, Ambra Carta, Alessia Cervini, Rosa Maria Lupo, Duccio Colombo, Gabriella De Marco Arianna Di Bella, Salvatore Di Piazza, Francesco Paolo Alexandre Madonia, Salvatore Tedesco.

Conclusioni
Matteo Di Figlia e Daniela Tononi

> Scarica il programma

 

Lascia un commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.