Home Eventi SACRA ET PRETIOSA – Parte I IL MONASTERO DI SANTA CATERINA NEL...

SACRA ET PRETIOSA – Parte I IL MONASTERO DI SANTA CATERINA NEL CUORE DI PALERMO CAPITALE

386

Monastero di Santa Caterina al Cassaro – Palermo

L’impatto grafico della locandina di presentazione della mostra “Sacra et pretiosa Parte I Il Monastero di Santa Caterina nel cuore di Palermo capitale” è notevole: l’oro collocato sul nero dello sfondo cattura lo sguardo e l’attenzione e spinge a visitarla. Una visita eccezionale in quanto ci permette di entrare nel cuore di un importante monastero femminile ignorato dalla maggior parte di coloro che visitano Palermo e non hanno la possibilità di conoscere le secrete stanze dove le monache vivevano e lavoravano.

La lettura della brochure di presentazione ci permette di comprendere il perché sia stata inserita l’indicazione in caratteri capitali di “Parte I”. Sacra et Pretiosa è un progetto espositivo articolato in due momenti successivi. Il primo è mirato a valorizzare gli ambienti del monastero, facendoli rivivere attraverso la contestualizzazione di arredi originali ed opere d’arte ancora esistenti e restituendo al loro contesto originario gli oggetti di uso quotidiano, le suppellettili liturgiche, gli arredi e le opere d’arte che ne compongono lo straordinario patrimonio. Il secondo, in fase di preparazione, Oreficeria dai monasteri di Palermo Capitale, proporrà un insieme miratamente selezionato di capolavori dell’oreficeria siciliana realizzati nel XVII secolo, periodo di massimo splendore dell’arte orafa e argentiera palermitana e siciliana in genere, commissionati dagli ordini monastici nel contesto di una città che, politicamente e culturalmente, svolgeva un ruolo chiave nell’intera area mediterranea.

La locandina e la brochure aprono una finestra su una mostra da visitare in quanto fondamentale per conoscere e apprezzare la Sicilia barocca e sui suoi artigiani orafi le cui opere d’arte si proiettano sull’intero Continente.

Lascia un commento
Articolo precedenteLa guerra dei mondi
Articolo successivoLA NOTTE EUROPEA DEI RICERCATORI A PALERMO
Ninni Giuffrida
Professore associato di Storia Moderna presso la Facoltà di Lettere e Filosofia dell'Università degli studi di palermo. La sua attività scientifica ha affrontato diverse tematiche di storia economica, politica e sociale che caratterizzano la proiezione mediterranea ed europea della Sicilia tra il XV e il XX secolo. Fra essi si segnalano i risultati di una indagine su la storia della finanza pubblica siciliana e su l’evoluzione e il funzionamento delle reti del credito. È autore di oltre 100 pubblicazioni in riviste scientifiche e di settore, tra le quali si segnalano: Considerazioni sul consumo della carne a Palermo nei secoli XIV e XV (Roma,1975); Grano contro Ebrei. Un'ipotesi per il riequilibrio della bilancia commerciale siciliana al momento dell'esodo (1492) (Palermo, 2006); Monografie: La Sicilia e l'Ordine di Malta (1529-1550) La centralità della periferia mediterranea (Palermo, 2006); La finanza pubblica nella Sicilia del ‘500 (Caltanisetta-Roma, 1999).