Home Eventi Presentazione L’Identità di Clio: h 17:30 | Biblioteca centrale della Regione Siciliana

Presentazione L’Identità di Clio: h 17:30 | Biblioteca centrale della Regione Siciliana

401

Il giorno 8 Gennaio alle ore 17.00 presso la Sala delle Missioni della Biblioteca centrale della Regione siciliana Alberto Bombace di Palermo, verrà presentata la rivista online “L’identità di Clio”.

Ne discuteranno:
Antonino Giuffrida: Direttore responsabile L’Identità di Clio;
Carlo Pastena : Biblioteca Centrale della Regione siciliana;
Ruggero D’Amico: Edity;
Marco Romano: Giornale di Sicilia;
Giuseppe Scuderi: Associazione Cassaro Alto.


La rivista, nata dall’omonimo blog, che nel corso degli anni ha riscosso ampio successo tra gli addetti ai lavori, mira a compiere un salto di qualità nel panorama culturale nazionale.
Il progetto, portato avanti dal prof. Aurelio Musi e dal prof. Antonino Giuffrida, a cui hanno entusiasticamente già aderito importanti istituzioni e associazioni, è quello di creare una rete culturale ad ampio respiro che miri ad informare, divulgare e discutere di cultura, libri, arte, tradizioni, coniugando il rigore e il metodo delle scienze umane e naturali con la leggerezza e la spontaneità della divulgazione.
L’identità di Clio, conservando e sviluppando i suoi caratteri originari e originali, intende proporre alcune significative innovazioni: questo blog, fin dalla sua origine, si è presentato ai suoi lettori con una sua precisa fisionomia, affrontare temi e questioni che hanno a che fare con la dimensione della storicità; segnalare e discutere libri importanti e utili per l’aggiornamento non solo degli operatori di settore(docenti di scuola e di università), ma di tutta quella platea di lettori che una volta si chiamavano “persone colte”; coniugare passato e presente attraverso l’attenzione su questioni di stringente attualità(valga come esempio il dibattito sulla istituzione della giornata per le vittime dell’Unità); presentare interventi e articoli brevi, con linguaggio semplice, chiaro e accessibile, lontano dallo stile e dai modi di comunicare accademici.

Lascia un commento